Mercati

Roma ha tantissimi mercati. Dal più famoso Porta Portese a tanti piccoli mercatini rionali. Settimana dopo settimana cercheremo di raccontarne sempre di più, cominciamo con quelli vicino a noi, con quelli storici, con i più importanti in attesa di visitarli... tutti!

Accanto alla recensione di ogni mercato troverete due rubriche: Il paese di Alice che racconta il mercato a misura di bambino, Quattro passi più in là che indica alcune curiosità a pochi passi dal mercato e una galleria fotografica 

Mercato Trieste

 Scampato, sembra, il pericolo che il mercato coperto Trieste (dal nome del quartiere) correva insieme a quelli Metronio e Pinciano di essere abbattuto per fare posto ad un centro commerciale, i commercianti di via Chiana tirano il fiato e qualcuno si arrischia persino ad aprire un nuovo banco

Mercato di Valmelaina

Il mercato di Valmelaina è conosciuto in tutta Roma per il suo ottimo rapporto qualità-prezzo. Il “tutto a mille” dell'epoca delle lire si è trasformato nel “tutto a meno di un euro” e così gironzolando tra i banchi puoi veramente trovare arance a 0,80 al chilo, mele a 0,50 (con qualche ammaccatura, magari ma gustosissime ci assicurano), patate a 0,70, cavolfiori a 0,80, carciofi a 0,60 l'uno e persino vasetti di primula a 0,70 (prezzi strillati dai venditori come si usava una volta per attirare la clientela, ma che ormai si sentono sempre meno). 

Mercato di San Saba (Piazza Bernini)

Il piccolo mercato di San Saba è costituito da cinque banchi: tre ortofrutta, una salumeria e macelleria e una merceria gestita da una sarta, che fa anche riparazioni. E' un mercato antico che storicamente si svolgeva su piazza Bernini e che ha rischiato di scomparire, quando il giardino a centro piazza è stato ristrutturato. “C'è stata una raccolta di firme – ci racconta Fabio che, insieme al padre Bruno, gestisce il banco di salumeria-macelleria – e la gente di quartiere ha lottato per mantenere questi punti vendita”