Mercati

Roma ha tantissimi mercati. Dal più famoso Porta Portese a tanti piccoli mercatini rionali. Settimana dopo settimana cercheremo di raccontarne sempre di più, cominciamo con quelli vicino a noi, con quelli storici, con i più importanti in attesa di visitarli... tutti! Accanto alla recensione di ogni mercato troverete due rubriche: Il paese di Alice che racconta il mercato a misura di bambino, Quattro passi più in là che indica alcune curiosità a pochi passi dal mercato e una galleria fotografica 

 

Mercato Navigatori

Se ci si vuole fare un'idea della storia del mercato di Piazza dei Navigatori la persona con cui parlare è sicuramente il signor Agostino, 83 anni ottimamente portati di cui 50 divisi tra il suo banco di frutta e verdura al mercato e la sua terra, a Monte Migliore diciattesimo del Laurentino. Tre volte la settimana Agostino porta quello che il suo orto produce, ma non è l'unico coltivatore diretto della piazza. Accanto a lui Mario e Patrizio, rispettivamente padre e figlio.

Mercato Tuscolano III (Quadraro)

Il mercato coperto Tuscolano III nel quartiere Quadraro è una gioia per gli occhi, con i suoi 120 banchi che spaziano tra tantissimi generi (alimentari, certo ma anche tanti non alimentari e servizi) è uno dei più ricchi mercati rionali di Roma Sud. 

Mercato Flaminio I

La struttura originale del mercato Flaminio I (per distinguerlo da Flaminio II sempre coperto in via Guido Reni) apparteneva alla nobile famiglia Ruffo e risale agli inizi del Novecento. A quell'epoca il mercato che già si svolgeva in quella zona era per strada, ma negli anni Quaranta la contessa Ruffo lasciò quelli che per la famiglia erano stati dei magazzini al Comune di Roma che li trasformò in un mercato rionale al coperto